QUEL POMERIGGIO…

milliar 5Un altro passo da giganti è stato fatto. Sia per l’Associazione Penelope che per noi è stata una nuova esperienza. L’indimenticabile giorno dell’evento “Mondi S.O.S.pesi” ci ha sorpresi con la sua grande riuscita. E’ stato un pomeriggio intenso e profondo. Si sentiva nell’aria un emozione sospesa, un mosaico composto dalla compassione, speranza e solidarietà. Per un attimo, tutti li presenti, abbiamo fatto parte dei mondi sospesi dei famigliari che “appartengono” al mondo degli scomparsi.

Con il fotografo Vincenzo Pioggia abbiamo percorso in lungo e in largo la regione Emilia Romagna. Vincenzo si è immerso nei mondi sospesi insieme a noi e con le sue foto ha ritratto “I vuoti che colmano”. La sua idea della mostra ha dato inizio ad un nuovo capitolo anche del nostro percorso artistico – ogni stimolo ed ogni esperienza ci fa più ricchi!

milliar 2 milliar 1 14 1

Quel giorno nella stanza buia della galleria Ninapì di Ravenna, con una lettura da brivido, Franco Costantini, noto attore, lettore e scrittore, ha avuto un ruolo particolare, quello del portavoce delle famiglie degli scomparsi. Leggendo le lettere scritte per i loro cari scomparsi ha diffuso nell’universo parole preziose con la speranza che arrivino alla destinazione. Tutto ciò che è accaduto quel giorno è successo anche grazie al nostro amico attore Gianfranco Tondini che ha contribuito con inestimabili idee, provocando tanti stimoli artistici! Ci ha indicato la strada giusta e ci ha insegnato come dovrebbe vivere “da solo” un evento! Non possiamo non nominare Chiara Fuschini che con la sua ospitalità ci ha accolti nell’anima della galleria Ninapì, un posto unico che ha fatto da testimone. Il vice sindaco di Ravenna Giannantonio Mingozzi ci ha dimostrato che l’argomento delle scomparse non è meno importante e che l’arte, musica, fotografia sono sempre benvenute nel Comune di Ravenna. Grazie al patrocinio, al contributo da parte del Comune di Ravenna e alla partecipazione degli sponsor tutto è diventato materiale per poi poter rimanere nei ricordi di ogni persona che quel giorno è stata con noi. La nutrita presenza di soci dell’Associazione Penelope Emilia Romagna, del Presidente nazionale Antonio La Scala, delle rappresentanze delle regioni anche più distanti e di tutti gli ospiti venuti da lontano e da vicino ci hanno resi fieri di saper riunire le famiglie degli scomparsi per un comune attimo di riflessione. Un abbraccio a tutti gli amici di Penelope Emilia Romagna per il loro sostegno, fiducia e consigli e a Marisa un abbraccio speciale perché ha subito i nostri su e giù a casa sua

Siamo convinti che tutti abbiamo imparato molto su noi stessi, riscoprendo le capacità di saper essere solidali e sensibili, le capacità di cui ci dimentichiamo nella nostra vita quotidiana che spesso corre troppo velocemente.

Siamo stati lieti di poter suonare per voi quel giorno. Non è stata per noi un esibizione ordinaria. Avere una responsabilità di trasmettere un appello, avendo intorno cosi tante persone care, ci ha lasciato un segno nel cuore.

Buona musica a tutti voi!

FAN PAGE 2